A causa del rinvio della partita con Villafranca, la trasferta a Merano contro il Charly si trasforma nella seconda vittoria consecutiva per l’Audace Pergine.

Gli audaci arrivano in Alto Adige con 9 uomini a referto per le assenze di Filippi, Roccabruna e Mariotti e quindi senza lunghi di ruolo.

L’approccio alla partita non è dei migliori, tanti tiri da sotto sbagliati, troppe seconde occasioni concesse, poca circolazione in attacco e poca voglia di sbattersi in difesa.

Il primo periodo non è uno spot per il basket e vede i padroni di casa chiudere in vantaggio per 12-11.

Dopo la strigliata di coach Ivo qualcosina cambia, i perginesi attaccano il ferro con maggior convinzione e riescono ad alzare la pressione difensiva anche nella metà campo avversaria rubando parecchi palloni e facendo così molti canestri facili.

Si va al riposo lungo con gli audaci in vantaggio di 12 punti, da qui non si volteranno più indietro.

Terzo e quarto periodo sono quasi una formalità, la zona meranese produce grandissimi spazi fuori dall’area che gli audaci puniscono sistematicamente. Saranno 9 le bombe a fine serata.

Il tabellone al quarantesimo recita 42-79 e il Pergine Audace sale a 8 punti in classifica agguantando l’Europa Bolzano.

 

Prossimo appuntamento venerdì 15 febbraio in casa contro, appunto, i bolzanini verdi.

 

Merano 42 – Pergine Audace 79

 

Parziali:

12-11; 15-28; 12-19; 3-21

 

Merano: Battisti 2, Gennaro, Beltrami 17, Tirello, Roman 1, Engl 0, Firinu 9, Unterholzer 11, Lukanovic 2

 

Audace: Rizzon 13, Cagol 5, Battisti 10, Xausa 26, De Palo 2, Zavarise 9, Casagranda 11, Vezzoli,

Valcanover 3

All. Leonardelli

 

Tiri da 2: 23/50; Tiri da 3: 9/28; Tiri Liberi: 6/12